Comune di Arcole

Polizia Municipale

Il patrono della Polizia Locale
immagine di san sebastiano di andrea mantegnaAnche la Polizia Municipale ha un Santo patrono: si tratta di San Sebastiano martire, comandante dei pretoriani vissuto attorno al 300 d.c. e messo a morte dall'imperatore Diocleziano.
Recita il Breve Pontificio di Pio XII: " San Sebastiano… durante l'impero di Diocleziano fu comandante della corte pretoriana e fu onorato con grandissima devozione (omissis)…. a lui come patrono si consacrano molte associazioni sia militari che civili attratte dal suo esempio e dalle virtù cristiane (omissis)…. per cui (omissis) costituiamo e dichiariamo per sempre San Sebastiano Martire custode di tutti i preposti all'ordine pubblico che in Italia sono chiamati "Vigili Urbani" e Celeste Patrono… ". 
Sebastiano, comandante dell'allora polizia urbana -i pretoriani-, era molto impegnato nell'assistenza e nell'aiuto di poveri e bisognosi. Contribuì inoltre alla conversione del Prefetto di Roma e di illustri magistrati ed ufficiali dell'esercito.
Scoperto mentre dava sepoltura ai Quattro Coronati (i Santi Claudio, Nicostrato, Castoro e Simproniano), fu sottoposto ad un processo sommario e condannato a morte mediante il supplizio delle frecce. Durante la notte, i cristiani che si recarono nel campo a recuperare la salma per la sepoltura si accorsero che Sebastiano era ancora vivo, così lo prelevarono da lì e si presero cura di lui. Riacquistata miracolosamente la salute dopo le cure di una nobile romana, per testimoniare la propria fede, si recò nel tempio di Ercole dove l'Imperatore Diocleziano stava officiando un rito pubblico. Arrestato e condotto all'Ippodromo del Palatino, fu ucciso a bastonate: una delle forme più umilianti di pena capitale usata solo per gli schiavi.
Il culto di San Sebastiano è stato grandissimo fino al XVI secolo in molte località del mondo occidentale, dove fu assunto a protettore di diverse corporazioni fra cui quelle dei mercanti di ferro, degli arcieri e degli archibugieri.
Si ritiene che questo legame con le armi abbia favorito il moderno patronato sui Vigili Urbani che ne celebrano la festività il 20 gennaio, giorno del martirio.
Ogni anno i principali comandi organizzano incontri, feste e celebrazioni. Questa è anche l'occasione per premiare gli agenti che si siano particolarmente distinti in operazioni di servizio.


L'ufficio si trova al piano terra.

ORARIO APERTURA AL PUBBLICO:
  Mattina  
Lunedì 07:30 - 12.00  
Martedì 07:30 - 12.00  
Mercoledì 07:30 - 12:00   13:30 - 16:30  
Giovedì 07:30 - 12.00  
Venerdì 07:30 - 12:00  
Sabato 07:30 - 12:00  

Responsabile Area Amm. : Segretario Comunale dott. Abram Paolo
               Tel. 045 7639611
                Fax 045 7635532

Agente : Benetti Giuseppe

Tel. Comando 045 7639625 
                 Fax 045 7635532
          

E-mail:        polizia.locale@comune.arcole.vr.it
e-mail pec:  arcole.vr@cert.ip-veneto.net
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam.

 
COMPETENZE:

 
La Polizia Locale è disciplinata in ambito nazionale dalla Legge Quadro sull'ordinamento della polizia municipale n. 65 del 7 marzo 1986, che rimette l'organizzazione del Servizio alla Regione territorialmente competente, che provvede con leggi regionali (legge n. 40/1988 della Regione del Veneto).
La Polizia Locale è alle dipendenze del Sindaco, che vi sovraintende impartendo le direttive e vigilando sullo svolgimento del servizio.
Gli agenti di Polizia Locale svolgono attività di prevenzione e repressione in campo amministrativo come delegati agli enti locali dalla legge 15 marzo 1997, n. 59, ferma restando la particolare attitudine ai problemi riguardanti il rispetto dei regolamenti locali e delle ordinanze del Sindaco e degli altri organi locali, delle norme che regolano la circolazione stradale, gli esercizi commerciali, pubblici esercizi e circoli privati e problemi inerentii l'inquinamento ambientale e l'abusivismo edilizio, nonchè l'esecuzione del T.S.O. e degli accertamenti anagrafici.
Gli agenti di Polizia Locale possono, inoltre, essere chiamati a svolgere funzioni di polizia giudiziaria su incarico della magistratura.
 Il Corpo di Polizia Locale è preposto anche ad altri servizi quali quelli di cerimoniale e di rappresentanza (ad esempio scorta il Gonfalone della Città) e la vigilanza sul corretto utilizzo dei beni pubblici da parte dei cittadini.