Regione Veneto

Giubbotto rifrangente e bretelle per ciclisti

Giubbotto rifrangente e bretelle per ciclisti

 giubbino rifrangente ciclistaGli appassionati della bicicletta devono indossare un giubbotto dotato di bande riflettenti o di portare le classiche strisce riflettenti ("bretelle").

Lo prevede l'art. 182 comma 9 bis del Codice della Strada, che contiene precise disposizioni per la sicurezza dei ciclisti.

I ciclisti hanno l'obbligo di indossare questi trumenti ad alta visibilità

  • sempre, di notte
  • quando si percorrono tunnel o gallerie, durante il giorno

Queste disposizioni sono

  • valide da mezz'ora dopo il tramonto fino a mezz'ora prima dell’alba
  • riferite solo ai percorsi effettuati al di fuori delle aree urbane
  • riferite ANCHE ai percorsi urbani, ma limitatamente al transito nelle gallerie.

Chi si muove con la bicicletta in città o in altri centri abitati, può farlo purtroppo senza utilizzare nessun dispositivo di sicurezza.
Ciò nonostante utilizzare il giubbino riflettente anche in città e nelle ore diurne rappresenta sicuramente un atteggiamento responsabile; infatti l’alta visibilità garantita diminuisce la possibilità di essere coinvolti in incidenti stradali.

bretelle rifrangentiIl giubbotto di sicurezza e le bretelle riflettenti specifiche per la parte superiore del corpo devono essere conformi alle caratteristiche richieste dalla legge. In particolare, il vestiario dovrà essere dotato di un'etichetta contenente

  • marchio CE con il riferimento esplicito alla normativa EN471
  • pittogramma specifico
  • nome del produttore dell’articolo.

Al momento dell'acquisto, quindi, sarà fondamentale prestare attenzione a questi aspetti.

Sanzioni
La violazione di questa norma comporta una sanzione pecuniaria minima di 25,00 euro, come previsto dell’articolo 182, comma 10 del Codice della Strada.

torna all'inizio del contenuto