Regione Veneto

Seggiolini da automobile per bambini

Seggiolini da automobile per bambini

GRUPPI DEI SEGGIOLINI

I seggiolini per bambini si classificano in gruppi, in base al peso del bambino.

  1. Gruppo 0 e 0+  
  2. Gruppo 1       
  3. Gruppo 2            
  4. Gruppo 3

           

Peso del bambino Gruppo
Dalla nascita fino a 10 Kg 

 0

Dalla nascita fino a 13 Kg

 0+

Da 9  a 18 Kg

 1

Da 9  a 25 Kg

 1/2

Da 9 a 36 Kg  

 1/2/3

Da 15 a 36 Kg

 2/3

 

COME POSIZIONARE IL SEGGIOLINO

A seconda della tipologia del seggiolino, indicata dai produttori sulle istruzioni per l'uso, si differenzino anche le modalità di aggancio degli stessi. Si possono sinteticamente riepilogare così:

  1. navicelle per neonati -  rivolte perpendicolarmente rispetto il senso di marcia
     
  2. seggiolini che devono essere montati nel senso opposto a quello di marcia:  è vietato, in quanto molto pericoloso, utilizzare il sedile anteriore se presente un airbag frontale attivato
     
  3. seggiolini con cinture proprie montati in senso di marcia
     
  4. rialzi per i bambini più grandi, con o senza schienale, che prevedono l'uso diretto delle cinture di sicurezza dell'auto.
    Le novità in vigore dal 2017 prevedono che i bambini di altezza inferiore a 125cm debbano utilizzare rialzi con lo schienale (leggi approfondimento completo)

In generale è buona norma collocare i seggiolini sul sedile posteriore perchè è più sicuro, anche se la legge non vieta espressamente di utilizzare il sedile anteriore (eccetto per quelli montati nel senso opposto a quello di marcia, se è presente ed attivo l'airbag frontale).

I seggiolini montati contromarcia proteggono di più il bambino, quindi è consigliabile utilizzarli il più a lungo possibile, comunque non oltre i 13 Kg di peso o se la testa sporge oltre il bordo del seggiolino.

OMOLOGAZIONE

E' obbligatorio utilizzare seggiolini di sicurezza omologati: ciò costituisce anche una maggiore garanzia di sicurezza per il bambino.

Se il seggiolino non è omologato la sanzione prevista equivale al suo mancato uso.

L'etichetta di omologazione è composta da una serie di dati con un preciso significato:

  • una sigla lettere/numeri, cioè gli estremi della normativa di omologazione. Le più recente sono le serie 03 o 04 del regolamento ECE n. 44, ma la precedenti sono comunque legali;
     
  • un numero seguito da kg, che indica la categoria di peso per cui è stato costruito il seggiolino;
     
  • la lettera "E", seguita da un numero, dentro ad un cerchio, ossia il marchio di omologazione per gli Stati membri della Comunità Europea. Il numero distingue il Paese nel quale è stata rilasciata l'omologazione (Italia=4).
NOVITA' 2017
 
Nel 2017 entrano in vigore le modifiche alle normative ECE R44/04 (e R129 per altri aspetti) che prende in considerazione  il peso e l’altezza come parametri per la scelta del modello di sistema di ritenta più adatto.
Le maggiori novità riguarderanno i cosiddetti "rialzi", ovvero i seggiolini auto destinati ai bambini dai 15 ai 36 kg: dal 1° gennaio 2017 i bambini fino a 125 centimetri di altezza devono essere protetti da un rialzo con schienale.
Questo consentirà di posizionare meglio la cintura di sicurezza su spalla e torace del bimbo, per produrre una maggiore sicurezza complessiva, soprattutto in caso di urti frontali e laterali o a causa di fuoriuscite autonome. 
 
Potranno utilizzare i rialzi senza schienale solo ai bimbi di altezza superiore ai 125 cm.
 
I rialzini senza schienale resteranno in vendita ancora per qualche tempo ma saranno “fuorilegge” entro la prossima estate, quando entrerà in vigore la R129-02, che non dovrebbe più consentire la vendita di seggiolini auto senza schienale.
torna all'inizio del contenuto