Comune di Arcole

Piazza Marconi 1, Arcole(VR)
Codice Fiscale 83002270235
Email PEC arcole.vr@cert.ip-veneto.net
Centralino 045 7639611 - Fax 045 7635532
Piazza Poggi Arcole (VR)

AMMINISTRAZIONE

Eventi e News

Pubblicata il 17/04/2014
Dal 17/04/2014 al 26/05/2014
ORARI DI APERTURA STRAORDINARIA DELL'UFFICIO ELETTORALE PER GLI ADEMPIMENTI INERENTI LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE DI CANDIDATI - CONSULTAZIONI ELETTORALI COMUNALI DEL 25 MAGGIO 2014
Pubblicata il 15/04/2014
Dal 15/04/2014 al 25/05/2014
pubblicazione n. 5 del Ministero dell'Interno ad oggetto: " Elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale. - Istruzioni per la presentazione e l'ammissione delle candidature"
Pubblicata il 10/04/2014
Dal 10/04/2014 al 26/05/2014
CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI PER LA ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA DI DOMENICA 25 MAGGIO 2014
Pubblicata il 10/04/2014
Dal 10/04/2014 al 26/05/2014
CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI PER LA ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DOMENICA 25 MAGGIO 2014
Pubblicata il 03/04/2014
Sono riaperte le iscrizioni al registro delle Imprese Storiche Italiane, istituito da Unioncamere nel 2011 in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. L'avviso di riapertura delle iscrizioni, contenente le istruzioni per la presentazi...
Pubblicata il 01/04/2014
AVVISO PER I CITTADINI DEI PAESI MEMBRI DELL'UNIONE EUROPEA CHE VOGLIONO ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO NELLE PROSSIME CONSULTAZIONI ELETTORALI AMMINISTRATIVE INDETTE PER IL 25/05/2014
Pubblicata il 31/03/2014
53° Fiera dell' Asparago di Arcole 24-27 Aprile 2014
Pubblicata il 31/03/2014
26° MARCIA SANTUARIO S.M. DELL' ALZANA - Giovedì 1° Maggio 2014
Pubblicata il 29/01/2014
Dal 29/01/2014 al 31/05/2014
INFORMATIVA RIVOLTA AI CITTADINI UE RELATIVA ALL'ESERCIZIO DI VOTO IN ITALIA, PER L'ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO LE MODALITA' E L'ITER DA SEGUIRE VENGONO ESPLICATE NELL'AVVISO CHE VIENE ALLEGATO IN QUATTRO LINGUE (ITALIANO - INGLE...
Pubblicata il 20/01/2014
CALENDARIO UNIVERSITA' DELLA TERZA ETA' - SECONDO CICLO DI LEZIONI

 PIA-R DEL COLOGNESE

Coltiviamo le tradizioni

Piar del Colognese

Si informa che con Delibera di Giunta Regionale nr. 1700 del 07/08/2012 (BURV n. 72 del 31/08/2012), viene approvata l'attivazione operativa del Progetto Integrato di Area Rurale "04 − del Colognese", da parte del relativo partenariato rurale rappresentato dal soggetto capofila Comune di Cologna Veneta (VR)
Per informazioni sul PIA-r, sulle attività previste e sui Bandi di prossima pubblicazione www.piarcolognese.it.

PUBBLICATE LE GRADUATORIE DEL BANDO MISURA 313 AZIONE 4 PUBBLICATE LE GRADUATORIE DEL BANDO MISURA 313 AZIONE 4 
In data 22 Novembre 2013 è stato pubblicato nel BURV nr. 100 il decreto AVEPA SUA di VERONA nr. 466/2013
Il decreto approva le graduatorie di finanziamento del Bando Misura 313 Azione 4 - azioni di promozione ed informazione
Le domande finanziate contribuiranno a promuovere l'offerta integrata dell'area del Colognese, composta da prodotti tipici di qualità, itinerario ciclo pedonale, ville, corti rurali e patrimonio naturalistico e ambientale.
 
ELENCO BENEFICIARI MISURA 323/A AZIONE 2
Lo Sportello Unico Agricolo AVEPA di Verona ha emesso il decreto nr 574/2013, che ammette e finanzia 8 nuove domande presentate da soggetti sia privati che pubblici, per un totale complessivo di contributo pari a € 439.454,96 corrispondente al complessivo ammontare a Bando ed un collegato investimento globale di oltre 900mila euro.Gli interventi finanziati che saranno realizzati dai soggetti beneficiari entro la data del 31 Dicembre 2014, permetteranno il recupero, ripristino o riqualificazione di altrettanti 8 esempi di patrimonio storico - architettonico presenti nell'area del Colognese.
 
DECRETATO IL FINANZIAMENTO PER LA MISURA 313 AZIONE 5 e AZIONE 2
In data 06 Dicembre 2013 è stato pubblicato nel BURV nr. 105 il decreto AVEPA SUA di VERONA nr. 487/2013 Il decreto approva il finanziamento dell'intervento a Gestione Diretta Misura 313 Azione 5 - integrazione dell'offerta turistica
 
 

 Piano dell'illuminazione per il contenimento dell'inquinamento luminoso (PICIL)

Si informa che con Delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 17.01.2014 è stato approvato il Piano di Illuminazione per il contenimento Luminoso (PICIL).
Il  Piano di Contenimento dell’ Inquinamento Luminoso è redatto in osservanza alle norme tecniche vigenti (CEI e UNI) in materia di impianti elettrici e illuminotecnica, con particolare attenzione alla introduzione della legge regionale n. 17 del 07.08.2009 “Norme per il contenimento dell’inquinamento luminoso, il risparmio energetico nell’illuminazione per esterni e la tutela dell’ambiente e dell’attività svolta dagli osservatori astronomici.
Il Piano è stato approvato seguendo le “Linee guida per la redazione dei Piani dell’ Illuminazione per il Contenimento Luminoso”- allegato A alla Delibera Giunta Regionale n. 2410 del 29.12.2011, pubblicata sul Bollettino Ufficiale (BUR n. 10 del 31.10.2012).
Il PICIL deve perseguire il contenimento dell’inquinamento luminoso, la valorizzazione del territorio, il miglioramento della qualità della vita, la sicurezza del traffico e delle persone, il risparmio energetico.
Si informa che tutti i capitolati relativi all’illuminazione pubblica e privata devono essere conformi alle disposizioni della presente legge e le gare d’appalto devono privilegiare criteri di valutazione di favore per le soluzioni che garantiscano maggior risparmio energetico, manutentivo, minori potenze installate e minor numero di corpi illuminanti, a parità di area da illuminare e di requisiti illuminotecnici.
Secondo quanto previsto dall’art. 11 della legge regionale n. 17/09:
1.       Chiunque realizza impianti di illuminazione pubblica e privata in difformità alla presente legge è punito, previa diffida a provvedere all’adeguamento entro sessanta giorni, con la sanzione amministrativa da euro 260,00 a euro 1.030,00 per punto luce, fermo restando l’obbligo all’adeguamento entro novanta giorni dall’irrogazione della sanzione. L’impianto segnalato deve rimanere spento sino all’avvenuto adeguamento. 
2.       L’importo delle sanzioni amministrative di cui al comma 1 è triplicato qualora la violazione sia compiuta all’interno delle fasce di rispetto di cui all’articolo 8, comma 3. 
3.       La Regione interviene in caso d’inosservanza della presente legge da parte delle province e dei comuni, promuovendo le azioni a tal fine opportune e disponendo con proprio provvedimento, l’esclusione degli enti inosservanti dall’erogazione dei contributi regionali di cui all’articolo 10. 
4.        I proventi delle sanzioni erogate sono destinati dai comuni al finanziamento degli interventi di adeguamento degli impianti di pubblica illuminazione alle disposizioni di cui alla presente legge.
I documenti tecnici relativi al Piano di Illuminazione per il contenimento Luminoso (PICIL) del Comune di Arcole – si possono consultare nel presente sito nella sezione ATTI GENERALI -  regolamenti.
Mettiamoci la faccia
Amministrazione trasparente

PLEBISCITO DIGITALE PER INDIPENDENZA DEL VENETO